7 cose che sconvolsero Napoleone in Russia

15 agosto 1769 sull'isola di Corsica, Napoleone Bonaparte è nato. Nel 1812, l'imperatore francese, il capo militare di successo, è stato un fiasco nella campagna contro la Russia. Il giorno della nascita di Napoleone ricordare 7 cose che lo sconvolse in Russia.

7 cose che sconvolsero Napoleone in Russia

Army 1. Tactics Russo

Tattiche di truppe russe e Napoleone è stato colpito in senso letterale e figurato. esercito russo sotto la guida del generale Barclay de Tolly è stata mantenuta tattiche ritiro costanti. Le truppe sono passati da Vitebsk, Smolensk, Mosca. Prima di arrocco Tolly e Kutuzov francesi dato solo due battaglie.

Con il ritiro delle truppe russe, Napoleone trattata in modo ambiguo. All'inizio della campagna è il comportamento del nemico era a portata di mano l'imperatore francese, voleva arrivare a Smolensk con piccole perdite. Smolensk francese non vengono catturati, e ha ricevuto in una forma del tutto impresentabile. Sosta in città si è rivelato inutile andare avanti era terribile. Esercito, sperando in una guerra lampo spostare più lontano nelle profondità del vasto paese.

I soldati entrarono nella città vuota, aveva finito gli ultimi titoli e di panico. Bonaparte seduto sull'isola di Sant'Elena, ha ricordato: "I miei scaffali, meravigliato che dopo tante transizioni difficili e frutta omicida dei loro sforzi sono costantemente rimossi da loro, ha cominciato a guardare con ansia alla distanza che li separa dalla Francia."

2. Le pareti spesse

La storia delle mura impenetrabili della Smolensk Napoleone prende una pagina intera. Dalla descrizione della splendida vista della città, Napoleone si riferisce ai tentativi senza senso di catturarlo, "Ho usato tutta l'artiglieria di riserva di sfondare le lacune nella tenda, ma invano - il nostro core bloccati nelle pareti estremamente spesse, non c'è attività. L'unico modo è stato possibile fare una pausa: dirigere tutto il nostro fuoco contro le due torri rotonde, ma la differenza nello spessore delle pareti non era noto a noi ".

3. Fuoco

Se non è stato pubblicato ricordi di Bonaparte, si potrebbe pensare che era il francese ha portato al fuoco terra russa. il movimento delle truppe di Napoleone è stato accompagnato da fuoco - bruciato le città e le strade. In Smolensk, Gzhatsk, Piccolo Jarosławiec estinto incendi stessi francesi. Russo bruciato tutto - case, negozi, strade, colture. La parte centrale di Mosca, Napoleone si chiedeva - perché è in fiamme? E poi la triste ma ben scritto: "Mosca è diventato un mare di fuoco. Cremlino vista dal balcone era degno di Nerone, bruciato a Roma, e per quanto mi riguarda, non sono mai stato in quel mostro, e quando si guarda a questo terribile immagine del mio cuore sanguinava. "

4. Città

Arte di architetti russi ammirato Napoleone, nelle sue memorie, ha descritto Smolensk torre, a parte l'assedio di fallimenti. Mosca e a tutti ha colpito l'imperatore francese "costruito come Roma, su sette colli, Mosca è una vista molto panoramica. Dobbiamo vedere il quadro, che rappresenta la città, a metà europea, poluvostochny, con le sue duecento chiese e migliaia di capitoli colorati, che domina su di loro, per capire i sentimenti che abbiamo sperimentato quando dall'altezza del Poklonnaya montagna di Mosca ha visto di fronte a lui. "

Le strade 5.

Napoleone era un sacco di strade russe, e nessuno di esso non era soddisfatto. La ragione non è il tempo, si è sviluppata dall'Imperatore un parere separato. Nelle sue memorie, Napoleone chiamato le strade impraticabili russi solo: "La mancanza di informazioni sullo stato delle strade, bordo incompleta e imprecisa della mappa, è stato il motivo che non ho il coraggio di mettere il corpo in direzioni diverse, in quanto non c'è nulla da dimostrare l'esistenza di strade udoboprohodimyh."

6. Meteo

In Napoleone invase la Russia all'inizio dell'estate, e uscirne è più vicino alla primavera. Imperatore di Francia ha dovuto stabilire il loro parere circa il tempo in Russia, ad esempio, il calo è stato il "più bello, insolito in queste aspre terre." Con freddo intenso Napoleone ha dovuto affrontare nel punto più sfavorevole sulla strada di casa: "Il 7 novembre il freddo e l'aumento con una rapidità allarmante sviluppato un grado di disordine militare che ha avuto inizio già a Vjazma".

7. partizany

Bello sapere che la maggior parte di Napoleone era scioccato e deliziato il comportamento del popolo russo. A proposito di guerra popolare, Napoleone disse: "L'esercito più formidabile non può condurre con successo la guerra contro un intero popolo, che hanno deciso di vincere o morire. Abbiamo avuto a che fare non con la gente di Lituania, spettatori indifferenti dei grandi eventi che si verificano intorno a loro. L'intera popolazione, composta da russo naturali, al nostro approccio a lasciare le loro case. Sul nostro cammino abbiamo incontrato soltanto abbandonati o villaggi bruciati. residenti in fuga formavano una banda che operava contro i nostri raccoglitori. Essi non si sono mai preso la briga truppe, ma emozionante tutti i saccheggiatori e gli sbandati ".