Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

Più di un impero russo secolo di proprietà Alaska e le isole adiacenti, fino a 151 anni fa, Alessandro II non ha dato gli Stati Uniti il ​​paese per più di sette milioni di dollari - 30 marzo 1867 a Washington, è stato firmato un accordo per la vendita. Secondo una versione alternativa, l'Alaska non viene venduto, e affittato per un centinaio di anni, ma il compagno Krusciov nell'anno 57 ° dei suoi americani in realtà presentato. Inoltre, alcuni credono che la penisola è ancora nostra, perché la nave che ha effettuato l'oro in pagamento per la transazione, è affondato.

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

In un modo o nell'altro, tutta la storia come l'Alaska offuscato dopo tanti anni. Offerta per scoprire come è accaduto che una parte di un altro continente divenne parte della Russia e che hanno deciso di vendere il terreno su cui 30 anni dopo la vendita di estratto di $ 200 milioni in oro.

rape e patate si

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

Nel 1741, l'eccezionale esploratore russo Vitus Bering, un origine danese ha attraversato lo stretto tra Eurasia e Nord America (che è stato successivamente chiamato dopo di lui) e divenne la prima persona ad esplorare le coste dell'Alaska. Mezzo secolo più tardi ci fu il commerciante e part-time explorer Grigory Shelikhov, che ha insegnato alla popolazione locale di rape e patate, Ortodossia distribuito tra gli indigeni e persino fondato una colonia "Gloria alla Russia" agricola. Da quel momento, l'Alaska era di proprietà dell'impero russo sui diritti dello scopritore, ed i suoi abitanti è diventato inaspettatamente sudditi dell'imperatore.

diversione dei nativi

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

Una veduta della capitale russa dell'Alaska - Novo Arkhangelsk

Indiani, e possono essere comprese di essere stato infelice che gli stranieri prendono sulle loro terre, e persino costretto a mangiare rape. Essi hanno espresso il loro disappunto che nel 1802 ha bruciato Castello Mikhailovsky, che ha fondato l'azienda Shelikhov e dei suoi partner commerciali. Insieme alla chiesa, cortile della scuola elementare, laboratori e arsenale. Tre anni dopo, hanno dato fuoco ad un altro punto di forza del russo. Questi impresa audace di quello che sarebbe i nativi fallito se non sono armati con gli imprenditori americani e britannici.

Come se succede qualcosa

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

Il denaro estorto dall'Alaska sacco: Sea Otter pelliccia era vale più dell'oro. Ma l'avidità e miopia minatori ha portato al fatto che già nel 1840 degli animali della penisola è quasi andato. Tuttavia, da quel momento in Alaska è stato scoperto petrolio e oro. E ', paradossalmente, era un potente incentivo per sbarazzarsi di questi territori. Il fatto che l'Alaska ha cominciato a venire attivamente minatori americani e il governo russo è giustamente teme che dopo di loro arriverà l'esercito americano, o, peggio ancora, si scende britannico. Con la guerra l'impero non era pronta, e rendere grazie per l'Alaska sarebbe assolutamente stupido.

acquisizione gravoso

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

La prima pagina del contratto, "l'assegnazione del Nord America Stati Uniti d'America, colonie nordamericane russi"

L'idea di vendere l'Alaska, può ancora nascere al fratello dell'imperatore Konstantin Romanov, che ha servito come capo di Stato Maggiore della Marina della Russia. Questa proposta zar Alessandro II approvato e 3 maggio 1867 ha firmato un accordo per la vendita di terre d'oltremare degli Stati Uniti per 7, 2 milioni di dollari (al cambio attuale - circa 119 milioni d'oro). In media, si ottiene un posto per quattro e mezzo di dollari per chilometro quadrato con tutti i beni immobili situati su di esso.

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

In conformità con la procedura passati contratto in Congresso USA. Commissione per gli affari esteri (in cui si può guardare da vicino la figura di fronte ai membri di questo Comitato) hanno espresso dubbi circa la fattibilità di un'acquisizione di tale gravoso in un momento in cui il paese era appena finita la guerra civile. Tuttavia, il trattato è stato ratificato, e sopra l'Alaska issato a stelle e strisce.

Dove sono i soldi?

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

Un assegno per l'acquisto dell'Alaska. Rilasciato in nome di Eduard de Stoeckl

Barone Edouard Stoeckl, incaricato d'affari dell'Ambasciata russa a Washington ha ricevuto un assegno per l'importo di 7,2 milioni di dollari. 21.000 ha preso per le sue fatiche, 144.000 come tangenti promesso distribuiti ai senatori che hanno votato per la ratifica del trattato. Il resto viene inviato a Londra tramite bonifico bancario. Acquistato per quella quantità di lingotti d'oro in mare sono stati portati a Pietroburgo. Durante la conversione valuta in sterline in un primo momento, e poi in oro perso circa mezzo milione.

Come la Russia ha guadagnato e perso Alaska

Ma questo non è poi così male. La nave "Orkney", portando lingotti d'oro, affondata nel suo cammino verso la capitale russa. La società, che ha registrato la spedizione, si è dichiarata fallita, e il danno è solo parzialmente rimborsato. Nel frattempo, sulla penisola iniziato una corsa all'oro, e, come si è detto, in 30 anni ci hanno estratto l'oro a $ 200 milioni.