La storia della squadra di calcio russo, che divenne una spia contro l'Unione Sovietica

Il terzino russo squadra nazionale di calcio, PP Sokolov gran parte della sua vita dedicata al funzionamento di spionaggio contro lo Stato sovietico, dovendo lavorare sui tre servizi segreti militari. servizi segreti sovietici sapere dove si nasconde, ma per ottenere il complice nazista e non poteva (o non voleva).

La storia della squadra di calcio russo, che divenne una spia contro l'Unione Sovietica

Peter-spiedo giocato con Bianchi

Secondo i dati raccolti dallo storico Pietroburgo Sergei Glezerovym, autore di "specifica. Schizzi di storia, "Peter Sokolov era un Petersburger nativo. Calcio, si è interessato a studiare all'università. All'inizio del XX secolo, questo sport in Russia ha cominciato a svilupparsi solo sul serio. Falcons giocato negli anni 1909-1917 per la squadra di San Pietroburgo "specifico" e "Unitas". Alcuni esperti nel campo della storia del calcio lo trovano, il campione del paese della squadra di San Pietroburgo, i difensori dei diritti senza pari in Russia in quel momento. Secondo Glaser, in una forma di "Unitas" con Sokolov ha guidato la palla in avanti e il futuro noto scrittore per bambini sovietici Vitali Bianchi. Sokolov fu soprannominato Peter-spiedo: prima della pausa attraverso la scatola, aveva l'abitudine di sputare ai suoi piedi.

Russia Nazionale di calcio, che comprende anche Peter Sokolov, per la prima volta nella storia di questo sport, ha preso parte alle Olimpiadi nel 1912 a Stoccolma, in Svezia, e ha perso tutte e tre le partite - Finlandia, Germania e Norvegia.

L'agente di servizi segreti britannici

Lo storico dei servizi speciali russi Oleg K. Matveyev ha detto che oltre al calcio Sokolov è stato seriamente impegnato nella lotta e pugilato. Prima dell'inizio della Rivoluzione d'Ottobre, è riuscito a diplomarsi alla scuola di insegne. Secondo Matveyev, spiare i sovietici ex atleta ha avuto inizio nel 1918 a Pietrogrado Bianchi sotterraneo. Con Ensign Sokolov ha mantenuto i contatti britannico MI1 intelligence militare. Il suo volato in Finlandia. Agenti che hanno dato britannico operativa alias "custode" ripetutamente come vettore e guida per i documenti del KGB passati da Terijoki Pietrogrado e ritorno. Nel 1920 Sokolov portiere in Finlandia ha continuato a collaborare attivamente con l'intelligence britannica. Nel Terioki ha organizzato la squadra di calcio tra gli emigrati russi. Tra i suoi giocatori, ha poi scelto i candidati per spionaggio a favore di MI1. La maggior talento gettato verso la parte posteriore sovietica. Parallel spia calciatore coinvolti nelle attività delle varie organizzazioni della comunità degli emigrati, come il russo Unione All-militare (EMRO).

Secondo OK Matveeva, OGPU sapeva della spia P. Sokolov e su ciò che fa e che lavora. Lo storico, nel suo studio del testo delle relazioni del capo del dipartimento di controspionaggio del OGPU Arthur Artuzov, datato dicembre 1924, che ha definito in dettaglio le informazioni come un portiere di spionaggio, e del luogo di residenza attuale.

I padroni di casa cambiamento ripetuti

Nella guerra sovietico-finlandese Sokolova ha reclutato servizi segreti finlandese. Spy Professional è diventato il promotore di aiutare lo Stato Maggiore Suomi degradare il morale dei soldati dell'Armata Rossa, tra cui radiodiktorom lavoro.

Dal momento che l'inizio della Grande Patriottica spia promettente Sokolov interessati Abwehr. Con il servizio di intelligence militare tedesco, secondo Matveeva, un ex giocatore di calcio ha cominciato a collaborare, non fermarsi difesa finlandesi. Subito dopo i nazisti lo hanno portato allo sviluppo. Sokolov, utilizzando diversi pseudonimi, viaggiato l'Abwehr stabilito sul territorio occupato della scuola intelligenza URSS dove future spie naziste istruiti e condotto studi sul campo con loro. Inoltre, il traditore è attivamente in contatto con l'Esercito di Liberazione del Vlasov, arruolando nelle sue spie future. Secondo la testimonianza di sabotatori, l'esposizione di SMERSH, Sokolov era molto popolare tra gli immigrati, è stato in grado di convincere. E 'stato descritto come un uomo molto forte e molto astuto - Portiere sentito il pericolo di un miglio di distanza.

Sensing che qualcosa non andava, rapidamente scomparso

Alla fine del 1944, rendendosi conto che la guerra con l'Unione Sovietica ha giocato e abbiamo bisogno di salvare la propria pelle, P. Sokolov, gettando moglie finlandese e due figli (con loro non ha mai visto), si è trasferito in Svezia. Con il tempo l'Unione Sovietica, era già nel All-Union voleva. 10 anni dopo la guerra, i servizi segreti sovietici trovato Sokolova (per i nuovi documenti Peter Salina) a Stoccolma - nella stessa città, dove più di 40 anni fa, stava giocando nei giochi olimpici. Particolarmente pericoloso criminale ha una nuova famiglia, accumulato due figli. Morto 80 anni Saline Sokolov sua morte nel 1971, è sepolto nel sobborgo di Stoccolma vicino al loro nickname. Grave decenni portiere in seguito trovato un giornalista sportivo, redattore capo del giornale San Pietroburgo "Football Archive" e autore del "Cronaca di calcio russo" YP Lukosyak.