Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Il paese è incredibilmente luoghi belli e insoliti, il Montenegro non è in grado di deludere coloro che vengono qui per vedere qualcosa di sorprendente e straordinario!

Oggi vi presentiamo solo alcune delle migliori attrazioni che ogni turista deve vedere quando si visita questo meraviglioso paese del Montenegro!

10. Trasformatori Podgorica, Podgorica (Podgorica)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Montenegro non è un luogo di sbarco di robot reali, Transformers, ma ha alcuni robot sorprendenti creati nel quadro del progetto di street art.

Sette enormi robot di 14 metri di altezza sono stati creati dal giovane scultore locale Baletichem Danilo (Danilo Baletic), un bambino è un fan di fumetti sui robot.

Nel giro di due anni, con l'assistenza diretta di suo padre, ha creato da rottami metallici, vecchi e inutili parti automobilistiche e camion che si trovano in una discarica, enormi trasformatori che sono diventati decorazione della piazza principale della città.

9. vittime di guerra Monumento a Ulcinj (Ulcinj War Memorial), Ulcinj

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Con questo imponente monumento eretto in forma di due ali, una bella vista della città, che si trova nella parte inferiore.

La località turistica di Ulcinj ha una ricca storia, così l'architettura della città è rappresentata in tutta la diversità. Questo monumento vittime di guerra, in particolare periodo dedicato, che viene immortalato nella sua scultura.

Il monumento, che si trova ai margini della parte superiore della montagna, il rimuneratore di tributo al jugoslava Air Force, che ha combattuto con coraggio negli anni della guerra.

Monumento unico assomiglia ali di un uccello o forse ali degli aerei, che sembravano continuare a proteggere la spiaggia Plage Mala (Mala Plaza), posto nella parte inferiore del piede. Ulcinj è molto popolare meta di vacanze estive per molti europei: albanesi, tedeschi e italiani.

8. mura Kotor (Cattaro)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

La città è così vecchio che molti storici ritengono che la città, che si trova ora, è in realtà costruita sulla parte superiore della città che è stato qui una volta! Questo è tutto! Città in città! Queste antiche fortificazioni fornire una protezione per la città per centinaia di anni di occupazione, l'assedio e l'invasione.

Situato sulla riva di Kotor Bay, un fiordo naturale nel mare Adriatico, la città che è la più antica città del Montenegro, la cui storia è radicata nel mondo antico. Gli archeologi non sono sicuro, ma potrebbe essere stato eretto sulla cima di un'altra città nel periodo tra il 700 e il 400 aC anno. e.

Fino ad ora ci sono state discussioni circa la storia antica della città, che rimane poco chiaro, ma gli storici sono unanimi da quello che è stato colonizzato dai Greci, dal III secolo aC. e.

passaggi naturali e colline sono stati utilizzati da persone antichi come una difesa adeguata, ma i suoi occhi ancora prendere e la costruzione di pareti, la maggior parte dei quali è stato costruito sotto l'influenza dell'architettura veneziana (nel periodo 1420-1797, che è sotto il controllo della Repubblica di Venezia). La città è antica, ma le sue difese, soprattutto medievale.

Elenco di occupanti e invasori che sono molto impressionabile: Illiri, Romani, Veneziani, Turchi, austriaci, inglesi, ungheresi e altri. Le mura della città sono stati sottoposti a non solo i numerosi attacchi e l'occupazione dei nemici, ma anche un forte terremoto nel 1979, che ha danneggiato notevolmente la struttura. Tuttavia, questi imponenti fortificazioni attirato l'attenzione di numerosi turisti ogni anno.

7. Convento Ostrog (Ostrog)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Una volta che i cristiani ortodossi costruirono templi e chiese tra le montagne per nascondersi dai nemici. Mentre la maggior parte di loro erano piuttosto piccole, alcuni, come il monastero di Ostrog, ha avuto una dimensione impressionante.

I 1600 sono stati un periodo tumultuoso nei Balcani. Il piccolo principato del Montenegro ha combattuto per la sopravvivenza contro il potente Impero Ottomano. Sotto la minaccia delle incursioni ottomane, molti cristiani ortodossi sono andati in montagna.

Monastero di Ostrog è stata scolpita nel fianco della montagna verticale Ostroshka Grad (Ostroska greda). Il monastero fu fondato nel XVII secolo, Basilio, vescovo di Erzegovina, in seguito noto come San Basilio di Ostrog. Le sue reliquie miracolose tenuti in l'arca nel fresco, pareti scure Vvedensky tempio situato nella grotta del complesso del monastero di Ostrog.

Le voci circa il potere di guarigione miracolosa dei suoi sacri resti si sono diffuse molto rapidamente, e il monastero divenne un centro di pellegrinaggio, non solo tra gli ortodossi, ma anche tra i cattolici e musulmani.

Il pellegrinaggio continua fino ad oggi: Ostrog continua a ricevere i visitatori di diverse fedi, il più grande afflusso dei quali è rappresentato il Trinity.

La maggior parte della moderna immagine del monastero roccioso risale agli 1923-26 anni, quando dopo l'incendio è stata effettuata la ricostruzione del complesso. Il monastero fu gravemente danneggiato nel fuoco, ma per fortuna, i due principali cappelle rupestri sfuggito il triste destino e rimanere nel loro stato originale.

6. Gospa-od-Shkrpela (Gospa od Skrpjela), Boka Bay

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Questa spettacolare isola, il cui nome può essere tradotto come "Madre di Dio sulla roccia", che una volta era niente di più di una piccola barriera corallina, ma dopo due o marinaio fratello ha trovato su di lui un'icona della Madre di Dio, con la quale curò un di loro, questo posto era speciale. Isola Gospa-od-Shkrpela - una delle due piccole isole nelle acque Boka Bay vicino alla città di Perast (Perast). Una caratteristica distintiva di queste isole è che essi sono di origine antropica.

Una volta che l'isola era una solo una piccola barriera corallina. Al punto in cui i fratelli Morteshichi a luglio 1452 hanno trovato l'immagine della Vergine Maria, una piccola cappella ortodossa è stata costruita.

Per due secoli, gli abitanti della città di Perast allagate in questo luogo il vecchio e navi pirata catturate. Inoltre, secondo la legge, col passare dalla barriera la nave doveva essere lasciato cadere su un pavimento di pietra. È stato infine creato l'area altopiano di un poco più di 3 mila metri quadrati. Chiesa di Nostra Signora, costruita in stile bizantino, sorge a 11 metri.

rilasciare personalizzato pietre sul fondo nei pressi dell'isola di Madonna-od-Shkrpela è sopravvissuto fino ai giorni nostri - si chiama "fashinada". Ha non solo simbolico, ma importante dal punto di vista pratico: grazie alla "fashinade" riescono a fermare l'erosione della isola artificiale via mare.

Inoltre, è anche il nome di una festa annuale celebrata in Perast 22 luglio durante la quale ha tenuto una regata per la Fashinady Cup.

5. Fort Mamula Mamula Island (Isola di Mamula)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Questo impressionante fortezza militare ungherese è stato costruito nel 1853 ed anche se ora è abbandonata e isolata, migliaia di turisti ancora visitano ogni anno.

L'isola-fortezza, costruita per ordine del governatore del Regno di Dalmazia, Generale Lazar Mamula, ha una forma quasi circolare e le dimensioni ridotte: solo circa 200 metri di diametro. Tale modeste dimensioni, tuttavia, non gli impedisce di diventare inespugnabile fortezza, nascondendosi dietro le cui mura della guarnigione, sopprimono facilmente l'attacco dal mare. Fort Mamula, purtroppo, non sempre soddisfatta una funzione protettiva: nella prima e seconda guerra mondiale, si è trasformato in una prigione, dove i prigionieri - combattenti gratis Montenegro - sono stati sottoposti a gravi torture.

Oggi l'isola-fortezza è sotto la protezione dello Stato, come un luogo popolare per visitare tra i turisti, oltre che dal passaggio delle navi da crociera.

4. Stara oliva (Stara Maslina), Tomba (Tomba)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

La maggior parte degli alberi di ulivo sono belle, ma non tutti meritano di essere famoso! Questo albero - uno di questi: è più di 2000 anni!

Uno dei più antichi alberi di ulivo sul nostro pianeta cresce vicino barra di Stari (Stari Bar), in una zona chiamata Tomba.

antico albero ha un aspetto bello e si compone di diversi alberi, in modo che alla fine intrecciate tra loro, che si trasformò in una sorta di progettazione architettonica complessa. Purtroppo, l'albero bruciato da un fulmine.

È interessante notare che il vecchio ulivo, protetta dallo stato, è ancora un fruttifero.

3. strada Tsetine-Kotor (Cattaro Cetinje-Road)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

è considerata una delle più belle strade, Cetinje, Kotor strada - un serpeggiante, sentiero tortuoso che porta su e giù per la collina, che offre una vista mozzafiato sulla valle.

Questo è uno dei modi più insoliti, non solo in Montenegro, ma anche in tutta la regione. Durante il viaggio lungo la vecchia strada Cetinje-Cattaro, si passa attraverso la famosa serpentina trasforma Lovchenskogo cui bellezza impressiona molti.

Si dice che il percorso su strada dell'architetto Josip Slade (Josip Slade) dedicato alla duchessa Milena, perpetuando così il suo nome nel lato della strada, che era pavimentata "M" in forma di lettere.

2. Mausoleo Pietro II (Mausoleo di Petar II), Negushi (Njeguši)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Situato su una collina, questo splendido mausoleo di Petar II Petrovic Njegos-è piena di contraddizioni e di sorpresa. Il mausoleo è la tomba dell'ultimo del capo spirituale del Montenegro, ha espresso il suo desiderio di essere sepolto nella cappella, che ha fondato sul monte Lovcen.

Tuttavia, temendo un possibile attacco sulla tomba dal pascià di Scutari turco, il governatore, che è morto nel 1851, è stato deciso di seppellire nel monastero di Cetinje. Qualche anno più tardi i suoi resti sono stati spostati nella cappella sul monte Lovcen.

Durante la prima guerra mondiale, sequestrato il monte Lovcen esercito austro-ungarico bombardato cappella, situata sulla parte superiore di esso (i resti di Pietro II Petrovic Njegos-avuto di recente nel monastero di Cetinje sono stati spostati di nuovo).

A metà degli anni 1920, la sua ricostruzione è stata completata, ma dopo due decenni di governo della Jugoslavia, in connessione con il 100 ° anniversario della morte di Pietro II Petrovic-Njegos, ha preso la decisione di demolire la cappella e al suo posto costruire un nuovo edificio. Ciò ha causato molte polemiche, perché sarebbe in contrasto con la richiesta originale di Njegos, che ha voluto essere sepolto nella cappella, da lui fondato.

Nel 1974, sul sito della cappella demolito è stato costruito il mausoleo, che è un basso edificio in pietra, il cui ingresso è sorvegliato da due statue di montenegrini. Il mausoleo piano inferiore, il cui tetto è rivestito con oro, è sarcofago Peter II Petrovic-Negosh. All'interno del mausoleo si può vedere la statua di 28 tonnellate del righello.

1. resort di St. Stefan (Sveti Stefan Resort), Budva (Budva)

Attrazioni turistiche strano e insolito in Montenegro

Non un singolo viaggio in un posto strano Montenegro non sarebbe completo senza passare la notte sull'isola-hotel! Sì, questo è un'isola resort, e non è permesso nessuno, tranne coloro che vivevano nelle camere a 5 stelle! Istmo tra la terraferma e l'isola su cui il villaggio di Sveti Stefan è un naturale: è stato il risultato di livelli alluvionale ghiaia, che è un fenomeno naturale raro.

La prima menzione della fortezza risale al 1442 anno. Dopo la vittoria contro gli ottomani, che stavano cercando di catturare Kotor, abitanti dei villaggi locali Petrovichi deciso di costruire una fortezza e una chiesa in onore di S. Stefano.

Nel corso del tempo, l'isola è un villaggio di pescatori ordinaria fino alla metà del XX secolo, a causa della crisi economica, i residenti che sono venuti alla città di declino non sono stati trasferiti sulla terraferma, e Sveti Stefan è stato rinnovato in un hotel di lusso della città.

Sull'isola, ci sono circa 80 edifici, tra cui tre antiche chiese, una delle quali - Chiesa di Santo Stefano.